Abbigliamento per escursioni in montagna

31/05/2023
in

Come vestirsi per una passeggiata in montagna?

Se sei una camminatrice o un camminatore alle prime armi è normale che ti sia capitato di chiederti come vestirsi per fare trekking . Ti consolerà sapere che la scelta dell’abbigliamento per le passeggiate in montagna è un cruccio che spesso accompagna anche gli escursionisti più esperti.

Pioverà o ci sarà il sole? Il sentiero si snoderà per intero su strada battuta o mi aspetta piuttosto un trekking selvaggio? Il fondo sarà secco o fangoso?

Domande che accompagnano ogni partenza e alle quali neanche la mappa più dettagliata sa dare risposta.

Perché, si sa, in montagna le condizioni cambiano in fretta: a un sole torrido può seguire un veloce acquazzone, a un tratto a pieno pascolo si affianca un pezzetto di strada stretta e rocciosa. Sono caratteristiche comuni a tutte le vette, compresa la Valtellina: i sentieri di Bormio, ad esempio, sono tra i paesaggi più mozzafiato della Lombardia, ma non si sottraggono alle leggi meteo di tutta la Penisola.

Quando si decide come vestirsi per un’escursione in montagna bisogna tenere tutto in considerazione.  

abbigliamento trekking estivo

L’abbigliamento per fare trekking

Cosa indossare per essere pronti a qualunque evenienza su un sentiero di montagna? Molto prima di allacciarsi le scarpe il tuo abbigliamento per una bella gita in montagna deve prevedere:

  • Calzino in tessuto tecnico, essenziale per gestire al meglio il sudore del piede e lo sfregamento del tallone sulla scarpa, causa di fastidiosissime vesciche. Alcuni camminatori, per aumentare la protezione, prediligono il doppio calzino, scelta da tenere in considerazione soprattutto se hai i piedi delicati;
  • Pantaloni a cerniera, ideali quelli che da lunghi possono trasformarsi in corti e viceversa. Un corretto abbigliamento per fare trekking è quello che tiene in giusto conto il fatto che la temperatura alla partenza e quella in cima alla cabinovia cambino drasticamente;
  • Una maglietta sotto, una sopra e un maglioncino di pile sempre pronto nello zaino. Per la stessa ragione del punto precedente, il consiglio più universale per gli escursionisti è quello di vestirsi a strati o, come si dice, “a cipolla”;
  • Kway, poncho o mantellina. Non farti ingannare dal sole splendente della mattina, al pomeriggio lo scenario potrebbe cambiare.

Le scarpe da indossare

Tutte queste attenzioni e ancora non abbiamo parlato di scarpe, l’indumento più cruciale del tuo abbigliamento per fare trekking .

Se con pantaloni, magliette, pile, persino calzini puoi permetterti di cambiare vestiario anche più volte durante il giorno seguendo i cambiamenti di temperatura, con le scarpe la situazione è più difficile: per un intera camminata devi usare lo stesso paio.

Sceglierle adatte al tuo piede e al livello delle tue escursioni è davvero fondamentale. La regola base sullo scarponcino è quella di provarne molti prima di scegliere quello perfetto.

Un consiglio: mai e poi mai indossare calzature per la prima volta il giorno stesso dell’escursione, le scarpe quando si sale in montagna devono essere un po’ vissute, così da permettere ai piedi di trovarsi perfettamente a loro agio.

Poi, se vuoi davvero essere considerato un maestro del vestiario da montagna, in fase di acquisto devi tenere conto di tre fattori necessari:

  • Robustezza, per avere stabilità sui fondi più accidentati;
  • Flessibilità, per appoggiarsi al terreno nel modo giusto;
  • Altezza, per sostenere la caviglia, messa a dura prova dalle salite tanto quanto dalle discese.

Tutto questo senza mai dimenticare la resistenza all’acqua, da misurare negli scarponcini come in qualsiasi altro capo del tuo abbigliamento per fare trekking.

Gli accessori che non puoi dimenticarti

Quando pensi di esserti vestito nel modo più corretto per la tua passeggiata ad alta quota in realtà devi fare attenzione ancora a un po’ di cose che non puoi lasciare a casa.

Nonostante il tuo abbigliamento per fare trekking adesso sia quasi perfetto c’è ancora qualche dettaglio da non sottovalutare per rendere ancora più comoda e piacevole la tua esperienza.

Il sole, ad esempio, potrebbe farti compagnia durante il percorso. Per questo cappellino e occhiali scuri devono per forza trovare posto nel tuo zaino.

E poi i bastoncini telescopici, utili per prendere il ritmo durante la salita e per avere un appoggio in più nelle discese, soprattutto su fondali sdrucciolevoli. Se hai sofferenze al ginocchio o ad altre articolazioni, i bastoncini sono un necessario complemento del tuo kit di abbigliamento per le passeggiate in montagna.

Per finire lui, lo zainetto tecnico, la “custodia viaggiante” delle tue scorte di cibo e di vestiti. I migliori zainetti da trekking sono multitasche, resistenti all’acqua, con spallacci ben imbottiti e hanno incorporati fischietto d’emergenza e copri zaino impermeabile.

Queste sono piccole accortezze che spesso vengono sottovalutate prima della partenza e rivalutate al momento del bisogno, quando a metà sentiero e in condizioni avverse ci si rende conto dell’insufficienza del proprio equipaggiamento.

Un controllo dell’attrezzatura e dell’abbigliamento prima della partenza per il trekking in montagna è un’ottima abitudine.

Leggi anche

31/05/2023
in
Abbigliamento per escursioni in montagna

Come vestirsi per una passeggiata in montagna? Se sei una camminatrice o un camminatore alle prime armi è normale che ti sia capitato di chiederti come vestirsi per fare trekking . Ti co...

Leggi il resto
13/03/2023
in
Come andare sullo snowboard? Consigli per iniziare

Vuoi imparare ad andare sullo snowboard? Bormioski ha preparato alcuni consigli per i principianti che vogliono iniziare. Segui i nostri suggerimenti!

...
Leggi il resto
21/04/2021
in
Sci Rossignol Hero Master: modelli e novità della stagione

Rossignol Hero Master: i nuovi modelli di sci per la stagione Il nuovo Hero Master Rossignol 2020/2021 si presenta con una versione rinnovata: ancora più facile e più sciabile rispetto al passato...

Leggi il resto
chevron-down